ISSN 2038-4351

Ricerca RICERCA AVANZATA
Print Page
  Direttore del network : dott. Paolo Loro Direttori scientifici: dott. Paolo Loro, avv. Raffaello Gisondi, dott. Gabriele Lami, ing. Antonio Iovine  
Espropriazione per la pubblica utilità URBIM - edilizia e urbanistica
 Pagina  di 5   

Corte di Cassazione, Sezione II civile
Scarpa Bianchini
Sintesi:
La delibera dell'assemblea condominiale che assegna i singoli posti auto ricavati nell'area cortiliva comune, senza però attribuire agli assegnatari il possesso...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Corte di Cassazione, Sezione II civile
Scarpa Bianchini
Sintesi:
L'assemblea di condominio non può adottare delibere che, nel predeterminare ed assegnare le aree destinate a parcheggio delle automobili, incidano sui diritti i...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Corte di Cassazione, Sezione II civile
Scarpa Bianchini
Sintesi:
L'area esterna di un edificio condominiale, della quale manchi un'espressa riserva di proprietà nel titolo originario di costituzione del condominio e sia stato...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Corte di Cassazione, Sezione II civile
Scarpa Bianchini
Sintesi:
Esula dai limiti della legittimazione passiva dell'amministratore medesimo una domanda che sia volta ad ottenere l'accertamento della proprietà esclusiva di un ...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Corte di Cassazione, Sezione II civile
Scarpa Bianchini
Sintesi:
Una deliberazione dell'assemblea dei condomini non può accertare l'estensione dei diritti di proprietà escusiva dei singoli in deroga alla presunzione di condom...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Corte di Cassazione, Sezione II civile
Scarpa Bianchini
Sintesi:
Non rientra nei poteri dell'assemblea condominiale la deliberazione che determini a maggioranza l'ambito dei beni comuni e delle proprietà esclusive, potendo ci...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Corte di Cassazione, Sezione II civile
Scarpa Bianchini
Sintesi:
Il regolamento di condominio, che individui i beni comuni ai fini della ripartizione delle spese tra i condomini, o includa un bene nelle tabelle millesimali co...
  [Accesso riservato agli abbonati]

TAR Sicilia, Sezione III Palermo
Maisano Quiligotti
Sintesi:
Una destinazione a zona F “mercati ed attrezzature commerciali”, inquadrabile nella zonizzazione del territorio, sì da incidere su di una generalità di beni, ne...
  [Accesso riservato agli abbonati]

TAR Toscana, Sezione III
Grauso Giani
Sintesi:
In tema di condono, non presenta alcun profilo di manifesta irragionevolezza il ritenuto pericolo per la sicurezza stradale in caso di strutture metalliche di a...
  [Accesso riservato agli abbonati]

TAR Toscana, Sezione III
Grauso Giani
Sintesi:
La realizzazione di recinzioni dei fondi confinanti con le proprietà stradali – con materiali di qualsiasi genere – costituisce attività non libera, ma sottopos...
  [Accesso riservato agli abbonati]

TAR Toscana, Sezione III
Grauso Giani
Sintesi:
La formazione del silenzio-assenso sull'istanza di condono edilizio presuppone l'avvenuto deposito di tutta la documentazione prevista per la sanatoria, che dev...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Consiglio di Stato, Sezione IV
Spagnoletti Poli
Sintesi:
L’art. 2 comma 2 della legge 24 marzo 1989, n. 122, secondo consolidata giurisprudenza, e secondo un’interpretazione funzionale della voluntas legis, trova appl...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Consiglio di Stato, Sezione IV
Spagnoletti Poli
Sintesi:
La previsione delle NTA allegate al PRG che individua come quantità minima, nei nuovi insediamenti di carattere commerciale e direzionale, 80 mq. di spazio, di ...
  [Accesso riservato agli abbonati]

TAR Calabria, Sezione Reggio Calabria
Testini Criscenti
Sintesi:
Il giudice amministrativo, nella sede e con i poteri propri del giudizio di ottemperanza rispetto ad una sentenza di condanna alla restituzione o acquisizione s...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Consiglio di Stato, Sezione V
Di Matteo Caringella
Sintesi:
Sussiste la giurisdizione del Tribunale superiore per le acque pubbliche a conoscere della legittimità dei provvedimenti che incidono in maniera diretta ed imme...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Consiglio di Stato, Sezione V
Di Matteo Caringella
Sintesi:
L’escavazione di un pozzo costituisce realizzazione di un’opera idraulica che incide sul regime delle acque pubbliche, poiché tali sono le acque sotterranee per...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Consiglio di Stato, Sezione V
Di Matteo Caringella
Sintesi:
Il criterio c.d. dell’incidenza diretta ed immediata sul regime delle acque, che si utilizza per individuare il giudice fornito di giurisdizione, rende superflu...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Consiglio di Stato, Sezione VI
Mele Barra Caracciolo
Sintesi:
Nella materia edilizia ricade sul privato l’onere della prova in ordine alla ultimazione delle opere, in quanto soltanto l’interessato può fornire inconfutabili...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Consiglio di Stato, Sezione VI
Mele Barra Caracciolo
Sintesi:
Con riferimento alla prova relativa alla realizzazione degli abusi per i quali siano state presentate domande di condono edilizio, laddove in base agli atti all...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Consiglio di Stato, Sezione VI
Mele Barra Caracciolo
Sintesi:
In materia di condono edilizio il concetto di “ultimazione” dei lavori è esplicitato dall’art. 31 della legge n. 47/1985, comma secondo, che specifica che “si i...
  [Accesso riservato agli abbonati]

 Pagina  di 5   
































Powered by Next.it