PERIODICO IN FORMATO DIGITALE ISSN 2038-4351
 

Ricerca RICERCA AVANZATA
Print Page
  Direttore del network : dott. Paolo Loro Direttori scientifici: dott. Paolo Loro, avv. Raffaello Gisondi, dott. Gabriele Lami, ing. Antonio Iovine  
Espropriazione per la pubblica utilità URBIM - edilizia e urbanistica
  
 Pagina  di 6   

Corte di Cassazione, Sezione III penale
Scarcella Ramacci
Sintesi:
Gli interventi di ristrutturazione edilizia consistenti nel ripristino o nella ricostruzione di edifici o parti di essi, eventualmente crollati o demoliti, debb...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Corte di Cassazione, Sezione III penale
Scarcella Ramacci
Sintesi:
L'esigenza di impedire la prosecuzione dei lavori di edificazione di un immobile abusivo ancora in corso è ex se condizione sufficiente per disporne e mantenern...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Consiglio di Stato, Sezione IV
D'Angelo Maruotti
Sintesi:
Allo stato attuale del diritto positivo, l'occupazione illegittima di un fondo per scopi di pubblica utilità, seguita dalla effettiva realizzazione di opere ric...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Consiglio di Stato, Sezione IV
D'Angelo Maruotti
Sintesi:
L'art. 42 bis T.U.Es. ha "esaurito la disciplina della fattispecie" e – dovendosi applicare il principio di legalità previsto dall’art. 42 della Costituzione e ...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Consiglio di Stato, Sezione IV
D'Angelo Maruotti
Sintesi:
In caso di occupazione sine titulo, la pubblica amministrazione, all’esito della valutazione delle circostanze e comparati gli interessi in conflitto secondo i ...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Consiglio di Stato, Sezione IV
D'Angelo Maruotti
Sintesi:
Per le fattispecie rientranti nell’ambito di applicazione dell’art. 42 bis del DPR n. 327/2001, la rinuncia abdicativa del proprietario del bene occupato sine t...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Consiglio di Stato, Sezione IV
D'Angelo Maruotti
Sintesi:
L'art. 42 bis T.U.Es. attribuisce alla pubblica amministrazione il potere, valutati gli interessi in conflitto, di disporre l’acquisizione dell’immobile apparte...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Consiglio di Stato, Sezione II
Guarracino Cirillo
Sintesi:
Anche un mutamento di destinazione d’uso meramente funzionale, cioè senza la realizzazione di opere edilizie, può determinare una variazione degli standard urba...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Consiglio di Stato, Sezione II
Guarracino Cirillo
Sintesi:
Ai fini degli oneri concessori e dell’oblazione il mutamento di destinazione d’uso fosse stato realizzato senza opere è equiparato ad una nuova costruzione, com...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Consiglio di Stato, Sezione II
Guarracino Cirillo
Sintesi:
In materia di sanatoria edilizia, il silenzio assenso, disciplinato all’art. 39 l. n. 724/94, che richiama l’analogo art. 35, comma 17, l. n. 47/85, non produce...
  [Accesso riservato agli abbonati]

Consiglio di Stato, Sezione II
Guarracino Cirillo
Sintesi:
Quanto alla prescrizione del diritto al conguaglio, indipendentemente dalla disciplina applicabile alle domande di condono presentate ai sensi della l. 724/94, ...
  [Accesso riservato agli abbonati]

TAR Sicilia, Sezione III Palermo
Cappellano Quiligotti
Sintesi:
I vincoli espropriativi imposti dallo strumento urbanistico su beni determinati hanno per legge durata limitata: in linea generale, cinque anni, alla scadenza d...
  [Accesso riservato agli abbonati]

TAR Sicilia, Sezione III Palermo
Cappellano Quiligotti
Sintesi:
Secondo un consolidato orientamento giurisprudenziale, che trova le sue radici nelle statuizioni dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato n. 7 del 2 aprile...
  [Accesso riservato agli abbonati]

TAR Sicilia, Sezione III Palermo
Cappellano Quiligotti
Sintesi:
La destinazione a “Sede viaria di previsione” è un vincolo a carattere espropriativo, incompatibile con la permanenza del fondo in proprietà privata poiché, per...
  [Accesso riservato agli abbonati]

TAR Sicilia, Sezione III Palermo
Cappellano Quiligotti
Sintesi:
Ha natura di vincolo espropriativo la destinazione a “Area di verde per arredo urbano o stradale”, ossia ad aree verdi funzionali all’arredo stradale, che sono ...
  [Accesso riservato agli abbonati]

TAR Calabria, Sezione II Catanzaro
Levato Levato
Sintesi:
L’art. 35 d.p.r. n. 380/2001 subordina l’esercizio del potere sanzionatorio del Comune alla realizzazione, da parte di soggetti privati, di interventi edilizi a...
  [Accesso riservato agli abbonati]

TAR Calabria, Sezione II Catanzaro
Levato Levato
Sintesi:
Un provvedimento avente natura di atto vincolato come l'ordine di demolizione ex art. 35 d.p.r. n. 380/2001 per interventi edilizi abusivi “su suoli del demani...
  [Accesso riservato agli abbonati]

TAR Calabria, Sezione II Catanzaro
Levato Levato
Sintesi:
L’annullamento di un ordine-ingiunzione di sgombero di un’area demaniale asseritamente occupata sine titulo, e nella quale la controversia è incentrata sulla su...
  [Accesso riservato agli abbonati]

TAR Calabria, Sezione II Catanzaro
Levato Levato
Sintesi:
L'art. 35 d.p.r. n. 380/2001 subordina l’esercizio del potere sanzionatorio comunale alla realizzazione, da parte di soggetti privati, di interventi edilizi abu...
  [Accesso riservato agli abbonati]

TAR Calabria, Sezione II Catanzaro
Levato Levato
Sintesi:
È legittimo il provvedimento sanzionatorio ex 35 d.p.r. n. 380/2001 che contenga in sè anche la diffida, posto che il primo comma dell’articolo in questione non...
  [Accesso riservato agli abbonati]

  
 Pagina  di 6   




















Powered by Next.it