PERIODICO IN FORMATO DIGITALE ISSN 2038-4351
 

Ricerca RICERCA AVANZATA
Print Page
  Direttore del network : dott. Paolo Loro Direttori scientifici: dott. Paolo Loro, avv. Raffaello Gisondi, dott. Gabriele Lami, ing. Antonio Iovine  
Espropriazione per la pubblica utilità URBIM - edilizia e urbanistica

 L'ordine demolitorio di un’opera abusiva su area demaniale non richiede valutazione d’interesse pubblico e attuale alla demolizione

Per le opere abusivamente realizzate su di un bene del demanio comunale, sussiste in ogni momento il potere pubblico di rimuovere dette opere, essendo evidente ed incontestabile la permanente esistenza dell’interesse pubblico affinché il bene sia restituito alla sua destinazione naturale, quindi data la natura vincolata dell'ordine di demolizione quest'ultimo non richiede alcuna specifica valutazione di ragioni d'interesse pubblico e attuale alla demolizione, né comparazione con gli interessi privati coinvolti, non essendo configurabile alcun affidamento tutelabile alla conservazione di una situazione d'illecito permanente che il tempo non può legittimare in via di fatto.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 







































Powered by Next.it